About Newsletter

This author has not yet filled in any details.
So far Newsletter has created 470 blog entries.

Pensiero ripetitivo negativo e disturbo soggettivo di memoria

A cura di Michela Rampini Repetitive negative thinking is associated with subjective cognitive decline in older adults: a cross-sectional study. Schlosser M, Demnitz-King H, Whitfeld T, Wirth M, L.Marchant N. BMC Psychiatry. 2020 Oct 9;20(1):500. doi: 10.1186/s12888-020-02884-7.  Data l’assenza di interventi efficaci per la cura della demenza, negli ultimi anni stanno assumendo sempre più importanza interventi di prevenzione della malattia mirati all’identificazione e al trattamento dei fattori di rischio. Insieme agli ormai consolidati fattori di rischio cardiovascolari (ipertensione, obesità, inattività fisica) stanno emergendo come promettente target di intervento anche fattori di rischio psicologici (depressione e ansia).  […]

22 Ottobre 2020|News Familiari|0 Comments

Neuropatologia e traiettorie cognitive nell’invecchiamento

A cura di Giulia Quattrini Kapasi A, Yu L, Boyle PA, Barnes LL, Bennett DA, Schneider JA Limbic-predominant age-related TDP-43 encephalopathy, ADNC pathology, and cognitive decline in aging Neurology. 2020 Oct 6;95(14):e1951-e1962. doi: 10.1212/WNL.0000000000010454. L’invecchiamento cerebrale è associato ad un’ampia serie di patologie responsabili del decadimento cognitivo. Tra queste, la malattia di Alzheimer (AD), la principale forma di demenza, è caratterizzata dall’accumulo delle proteine amilode e tau, dalla presenza di atrofia ippocampale e deficit di memoria. […]

22 Ottobre 2020|News Medici|0 Comments

L’interazione sociale allevia i sintomi psicologici e comportamentali dei pazienti con demenza

A cura di Anna Mega Accanto ai sintomi cognitivi, spesso le persone affette da demenza mostrano sintomi psicologici (es. ansia, depressione) e comportamentali (es. agitazione o aggressività) [BPSD], i quali possono aumentare notevolmente il carico assistenziale di caregiver e operatori a causa della loro difficile gestione. […]

22 Ottobre 2020|ULTIM'ORA|0 Comments

ANEMONE: UN CORTOMETRAGGIO PER NON DIMENTICARE CHI DIMENTICA

A cura di Luca Stocchero e Valentina Nicolosi Anemone è un progetto che nasce dall’idea di sensibilizzare il pubblico circa una malattia molto comune: l’Alzheimer. Una delle modalità più incisive per aiutare il pubblico a mettersi nei panni di questi pazienti è la produzione di un cortometraggio. […]

22 Ottobre 2020|IN EVIDENZA|0 Comments

Nuove sperimentazioni attive

Presso l’Unità di Neuroimmagine ed Epidemiologia Alzheimer sono attive nuove sperimentazioni rivolte a persone affette da Malattia di Alzheimer in fase lieve o intermedia. […]

9 Ottobre 2020|IN EVIDENZA|0 Comments

“Aiutami a fare da solo”, il metodo Montessori applicato agli anziani fragili

A cura di Ilaria Passeggia Il metodo Montessori, fondato sull’idea che ogni bambino possieda un potenziale unico e che vada accompagnato nella crescita in modo da potersi esprimere liberamente, sta vivendo negli ultimi anni una rinnovata diffusione, anche in ambiti differenti dall’educazione infantile. Tra gli scenari più promettenti della sua più ampia applicazione vi è quello relativo ai contesti della terza età. […]

9 Ottobre 2020|News Familiari|0 Comments

ABeta e Tau lavorano in sinergia nella patogenesi della malattia di Alzheimer

A cura di Monica Almici Busche MA, Hyman BT. Synergy between amyloid-β and tau in Alzheimer’s disease. Nat Neurosci. 2020 Oct;23(10):1183-1193. PMID: 32778792. Quali eventi neurobiologici sono necessari affinché si possa parlare di malattia di Alzheimer? La visione prevalente nella comunità scientifica postula che l’esordio della malattia di Alzheimer sia da imputare ad un iniziale diffuso accumulo di beta-amiloide nella neocorteccia, che provocherebbe in un secondo momento altri eventi a cascata, tra cui l’accumulo di grovigli neurofibrillari della proteina tau e la neurodegenerazione di aree limbiche e associative corticali.  […]

9 Ottobre 2020|News Medici|0 Comments

Effetti del lockdown nei pazienti affetti da demenza e nei loro familiari: lo studio italiano

A cura di Cristina Festari Il Gruppo di Studio sul COVID-19 della Società Italiana di Neurologia per le demenze (SINdem) ha recentemente pubblicato i risultati di una intervista nazionale relativa agli effetti psicologici e comportamentali dell’isolamento indotto dal lockdown nei pazienti affetti da demenza.  […]

9 Ottobre 2020|ULTIM'ORA|0 Comments

COVID19 e demenza: una analisi dei dati bresciani

A cura di Michela Rampini Bianchetti A, Rozzini R, Guerini F, Boffelli S, Ranieri P, Minelli G, Bianchetti L, Trabucchi M. Clinical Presentation of COVID19 in Dementia Patients. J Nutr Health Aging. 2020;24(6):560-562. PMID: 32510106. In Italia l’epidemia SARS-CoV-2 ha avuto esiti disastrosi con 135,586 casi confermati e 17,127 morti alla data dell’8 Aprile 2020. La compresenza del virus con altre patologie quali l’ipertensione, l’obesità, il diabete e le malattie cardiache ha rappresentato un importante fattore di rischio per la mortalità. […]

25 Settembre 2020|News Familiari|0 Comments

Associazione tra metaboliti nel plasma, atrofia corticale e lesioni della sostanza bianca

A cura di Giulia Quattrini de Leeuw FA, Karamujić-Čomić H, Tijms BM, Peeters CFW, Kester MI, Scheltens P, Ahmad S, Vojinovic D, Adams HHH, Hankemeier T, Bos D, van der Lugt A, Vernooij MW, Ikram MA, Amin N, Barkhof F, Teunissen CE, van Duijn CM, van der Flier WM. Circulating metabolites are associated with brain atrophy and white matter hyperintensities. Alzheimers Dement. 2020 Sep 4. Epub ahead of print. PMID: 32886448. Le patologie vascolari rappresentano un importante fattore di rischio per la malattia di Alzheimer (AD) e numerosi studi hanno dimostrato un’associazione tra la disregolazione metabolica e la sintomatologia AD. Mancano, tuttavia, indagini relative all’associazione con i principali marcatori di imaging, fondamentale per chiarirne i sottostanti processi biologici. […]

25 Settembre 2020|News Medici|0 Comments