A cura di Michela Rampini

Nelle scorse settimane è partita presso il nostro laboratorio una nuova sperimentazione farmacologica rivolta a persone con diagnosi di Demenza a Corpi di Lewy. L’obiettivo di questo studio è quello di verificare l’efficacia, la sicurezza e la tollerabilità di una nuova molecola (RVT-101) in pazienti con demenza a Corpi di Lewy.
L’RVT-101 è un potente antagonista dei recettori della serotonina che agisce promuovendo il rilascio di acetilcolina, glutammato e altri neurotrasmettitori coinvolti in attività e processi cognitivi quali la vigilanza, la memoria, il pensiero e la capacità di giudizio.
Ci si aspetta che l’uso di RVT-101, aumentando la concentrazione dei suddetti neurotrasmettitori nel cervello, possa migliorare i meccanismi cognitivi e la capacità funzionale dei pazienti con Demenza a Corpi di Lewy.
Si tratta di uno studio randomizzato in doppio cieco verso placebo, rivolto a persone dai 50 agli 85 anni affette da Demenza a Corpi di Lewy. Il trattamento, da assumere quotidianamente per via orale, durerà 24 settimane, durante le quali i soggetti che soddisfano una serie di criteri di inclusione verranno assegnati in maniera casuale ad uno dei tre gruppi di trattamento: RVT-101 35 mg, RVT-101 70 mg o placebo. La partecipazione allo studio durerà circa 32 settimane per ciascun paziente.
La sperimentazione coinvolgerà un totale di 240 soggetti in circa 50 centri attivi nel mondo, tra cui l’IRCCS S. Giovanni di Dio – Fatebenefratelli di Brescia.
Il ricercatore principale, responsabile dello studio, è il Prof. Giovanni B. Frisoni.
Per ulteriori informazioni relative allo studio è possibile contattare le Dott.ssa Michela Rampini
(indirizzo mail: nuovifarmaci@centroalzheimer.org tel. 0303501455).

Potete trovare ulteriori informazioni al seguente link.
http://www.centroalzheimer.org/area-familiari/farmaci-sperimentali/rvt-101-2001/